closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’Opec: no tagli alla produzione di petrolio

Vienna. Nonostante il crollo del prezzo al barile che arriva a 68 dollari. L’Arabia saudita non cede: non scenderà sotto i 30 milioni di barili al giorno la produzione di greggio dei 12 Paesi dell’Opec. Per frenare gli Stati uniti sullo Shale Oil e prosciugare le casse dell’Iran

Vienna, il vertice Opec

Vienna, il vertice Opec

«Non c’è il taglio della produzione del petrolio...l’Opec ha preso una buona decisione». Sono state sufficienti queste poche parole pronunciate ieri pomeriggio al termine del vertice Opec a Vienna dal ministro del petrolio saudita, Ali Al-Naimi, per far crollare in poche ore la quotazione del Brent e quella del Wti sotto i 70 dollari. In tarda serata la tendenza era sempre al ribasso, verso un prezzo che il petrolio non toccava da oltre quattro anni. E mentre gli automobilisti occidentali, apprendendo la notizia, si rallegravano sognando un netto calo alla pompa del prezzo di benzina e gasolio – sogno destinato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.