closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Londra vieta Uber «Ci sono rischi per la sicurezza»

Gig economy. L'agenzia dei trasporti della capitale britannica ha negato il permesso all'app di taxi. La società si appella ma continuerà ad operare fino alla sentenza definitiva

L’agenzia dei trasporti londinese (TfL) ha privato per la seconda volta Uber della licenza per operare nella capitale britannica. Per la Tfl Uber non è un’azienda «adatta e in grado» di fornire i suoi servizi di trasporto. TfL ha rilevato che tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019 sono state effettuate oltre 14mila corse Uber da parte di autisti non autorizzati, «mettendo a rischio la sicurezza dei passeggeri». «La decisione è insolita, sbagliata e faremo appello» ha detto Jamie Heywood, direttore generale regionale di Uber. Ieri i titoli di Uber hanno perso lo 0,74% a Wall Street. L’azienda...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.