closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’ombra del golpe sulla Bolivia, la destra in piazza contro Arce

America latina. Il pretesto per la mobilitazione è la legge contro il riciclaggio di denaro: il provvedimento è stato spacciato dall’opposizione per uno strumento di controllo della popolazione. Un contadino 22enne è la prima vittima dei disordini

A un anno dall'insediamento di Luis Arce alla presidenza della Bolivia dopo la sanguinosa parentesi del colpo di stato, i gruppi ultraconservatori hanno ripreso la loro offensiva destabilizzatrice. Il pretesto per la mobilitazione, giunta al quarto giorno consecutivo, è dato dalla legge 1386 contro il riciclaggio di denaro (nota come "Strategia nazionale di lotta contro i profitti illeciti e il finanziamento al terrorismo"), la quale consente il controllo di ogni tipo di transazione sospetta su qualsiasi conto bancario. APPROVATA lo scorso agosto, la legge è stata subito presa di mira dai gruppi di opposizione, secondo i quali l’obiettivo inconfessato del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.