closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

L’Odissea di Idomeni chiama l’Europa

Migranti. Per i profughi si aggrava la situazione al confine e nel centro di Atene

L’ Odissea dei profughi non ha fine, con uomini e donne esposti al maltempo e all’incapacità dell’Europa di prendere delle decisioni realmente determinanti. La pioggia caduta a Idomeni, al confine tra Grecia ed Ex Repubblica Jugoslava di Macedonia, ha costretto più di mille e duecento persone a dormire nel fango, senza alcuna protezione. Agli altri diecimila e settecento che aspettano - probabilmente invano - di poter attraversare il confine, le organizzazioni non governative e le autorità greche sono riuscite ad assicurare almeno una tenda. La situazione è altrettanto complessa nel centro di Atene, a Piazza Viktorìas, dove più di duecento...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.