closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Locomotiva in campagna elettorale

Germania. I dati sul Pil (+0,5% su base annua) rafforzano Angela Merkel. Che non vede l’altra faccia del paese

A quaranta giorni esatti dalle elezioni federali, per la cancelliera Angela Merkel arrivano buone notizie. La recessione è finita, l’economia tedesca è tornata a girare, trainando quella europea. Così dice Eurostat, l’agenzia di statistica dell’Unione europea, e così afferma anche lo Statistisches Bundesamt (l’Istat tedesco). La fretta di dire che il peggio è passato è tanta: capitalizzare questo risultato, per il governo cristiano-liberale uscente, è fondamentale. L’immagine della Germania su cui Merkel fonda la propria campagna elettorale (già tutta in discesa) esce rafforzata dai dati diffusi ieri: il Paese è solido e ben amministrato, è «la locomotiva della zona euro»....

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi