closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Lo «zoppo» che mette a nudo il belpaese

Può un lettore provare empatia per un ispettore di polizia disgustoso? Si possono seguire in modo partecipato le peripezie di un poliziotto «carogna e ruffiano»? Di solito la risposta sarebbe «no», ma tutto cambia se a gestire la scena è Loriano Macchiavelli e se il personaggio in questione è «lo zoppo», ovvero Poli Ugo, vice ispettore aggiunto. Einaudi ha deciso di ripubblicare L’archivista, (postfazione di Tommaso De Lorenzis, 14 euro), uscito per la prima volta nel 1981 nel catalogo Il Giallo Mondadori, diretto da Oreste del Buono. Il ritmo dell’indagine – che attorciglia tre storie sovrapposte a tessere un unico...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.