closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Lo «strano» racconto del femminile nella serialità della Rai

Televisione. «Il commissario Ricciardi» e «Mina Settembre», i due successi della stagione, ispirati ai libri di Maurizio de Giovanni

È il momento di Maurizio de Giovanni, almeno in Rai. Negli ultimi mesi l’opera dello scrittore napoletano ha dato origine a due delle serie di massimo successo del servizio pubblico, Mina Settembre e Il commissario Ricciardi, la prima che si è conclusa il 15 febbraio con punte di 6.546.000 spettatori e il 26.4% di share, la seconda ancora in corso (l’ultima puntata col 23,88% di share). E di entrambe è prevista la seconda stagione. Non è la prima volta per de Giovanni - c’ è già stata I bastardi di Pizzofalcone, due stagioni, una probabile terza, protagonista Alessandro Gassman -...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi