closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Lo stato delle cose, dei campi abusivi e del «furore»

Anniversari: "The Grapes of Wrath" di Steinbeck. Terribili le condizioni di vita degli immigrati, migliaia di famiglie, che erano arrivati in California dopo la grande siccità degli anni ’30

una scena del film

una scena del film "Furore" (1940) di John Ford

È forse un amaro paradosso che oggi, nel settantacinquesimo anniversario del libro più sofferto dello scrittore John Steinbeck, Furore (Grapes of Wrath), ci si trovi di fronte, di nuovo, a condizioni di lavoro che spesso non tenegono conto dei minimi standard di diritti umani. Ci ritroviamo di fatto in molte parti del globo – qualcuna anche troppo vicina per essere ignorata -, e dopo decenni di lotte per ottenere piccole grandi conquiste di lavoro e benessere, ci ritroviamo ricatapultati indietro, a quando chi aveva bisogno di lavorare e scappava letteralmente da condizioni di vita senza speranza, era disposto a sopravvivere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.