closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Lo Stato a guardia delle convenzioni chiamate confini

Saggi. «Territori e potere» di Sabino Cassese per il Mulino

Anche a una rapida disamina della storia degli organismi politici, si osserva che terra, popolo e sovranità non coincidono mai esattamente fra loro. Anzi altrettanto spesso non coincidono neanche con se stessi. Persino l’emergere della nazione, forse la dimensione che ha più cercato di presentarli come omogenei, non è veramente riuscita ad avere ragione dei numerosi scarti che hanno caratterizzato i costituenti del politico. Si potrebbe dire che lo stato è nato per compensare, stabilizzare (lo dice la parola stessa: sostantivo che deriva dal participio passato italiano di stare e essere) proprio le criticità fra territorio, popolazione e potere. In...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.