closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Lo smarrimento della République

Tempi presenti. La deriva securitaria e la sterzata a destra della Francia: un percorso di letture, fra scrittori, antropologi e storici per interrogarsi sulla crisi di senso dell'occidente

Si potrebbe dire che il segno dei tempi l’hanno indicato proprio le sue parole. Per commentare l’esito delle elezioni regionali francesi, Jean-Marie Le Pen non è ricorso a nessun odioso gioco di parole antisemita, bensì a una citazione tratta da un bestseller. Spiegando la sconfitta del Front National attraverso la retorica complottista che gli è propria, il vecchio parà ha evocato il sorprendente afflusso ai seggi di certe banlieue piene immigrati dove regna d’abitudine l’astensionismo, prima di concludere: «Non vorrei che nel 2017 si verificasse l’ipotesi avanzata da Houellebecq, vale a dire il debutto del governo del presidente Mustapha». Un...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi