closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Lo scudo fiscale del condottiero Renzi

Pd. È il condono peggiore il maxiemendamento al disegno di legge 2247 del governo, depositato in Commissione finanze alla Camera dal relatore Giovanni Sanga del Pd

In una recente, pluriquotata intervista rilasciata da quando è insediato, il Presidente del consiglio Matteo Renzi, in questo caso parlando nel ruolo di segretario del Pd, ha dichiarato che andrebbe cacciato a calci in culo quelli che si fanno corrompere nell’esercizio delle loro funzioni pubbliche. Riferendosi anche ai membri del suo partito colti con le mani nella mazzetta. L’espressione non era raffinata, ma, si potrebbe dire, quando ci vuole, ci vuole! Peccato che contemporaneamente indiscrezioni giunte alla stampa solitamente bene informata, ci rivelino l’esistenza del testo in definizione di un decreto che attuerebbe un nuovo maxicondono per favorire il rientro...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi