closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
L'Ultima

Lo screening distratto

Medicina. Per un errore informatico, circa 450mila donne inglesi dal 2009 ad oggi non si sono sottoposte alla mammografia, test per la dignosi precoce del tumore al seno. Diverse di loro si sono ammalate e morte, a causa del ritardo decennale, come ha dichiarato pubblicamente il ministro della sanità Jeremy Hunt. Oltre ai benefici dei controlli preventivi, vanno comunque considerati anche i danni collaterali da sovradiagnosi

Il 2 maggio, il ministro della sanità inglese Jeremy Hunt ha dichiarato pubblicamente che un numero di donne compreso tra 135 e 270 potrebbe aver perso la vita per un banale errore informatico. Colpa di una falla nel software che fornisce i nominativi delle donne di età compresa tra i 50 e i 70 da sottoporre periodicamente alla mammografia per la diagnosi precoce del cancro al seno, una pratica sanitaria denominata «screening». A causa dell’errore, tra il 2009 e oggi circa 450mila donne non sono state esaminate. A scoprirlo sono stati i ricercatori dell’università di Oxford che stanno studiando vantaggi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi