closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Lo sbando totale della Capitol Police

Fallimento delle forze dell'ordine. Duemila agenti e un bilancio annuale di 460 milioni non sono serviti a bloccare la folla inferocita. Eppure solo sei mesi fa, avevano represso violentemente una manifestazione pacifica di Black Lives Matter. Qui, invece, hanno anche spostato le transenne

L’interregno, dalle elezioni di novembre all’insediamento del nuovo presidente il 20 gennaio, da sempre è destinato a essere il capitolo più imprevedibile e infiammatorio. La menzogna «militarizzata» da Trump per attivare la base ha prodotto la dissonanza cognitiva di cui molti avevano già avvertito e portato il paese all’inevitabile, annunciatissimo epilogo della parabola trumpista. Trump è tutto fuori che clandestino nella sua rappresentazione politica che si nutre di disquisizioni, farneticanti comizi, proclami in maiuscolo su twitter (almeno fino al blocco imposto ai suoi account social). C’era ben poco di misterioso sul programma dell’insurrezione dell’epifania. Rimane invece un mistero fitto attorno...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi