closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Lluís Miñarro, agitatore di immagini d’autore

Intervista. Uno dei più importanti produttori indipendenti europei parla del nuovo film di Fabrizio Ferraro e del cinema che ama costruire

sul set di

sul set di "Gli indesiderati. Europa!" di Fabrizio Ferraro

-Sei uno dei maggiori produttori europei di cinema che potrebbe definirsi “di ricerca”, “di pensiero”, “d’arte”, lo si chiami come si vuole, in ogni caso un cinema contemporaneo indipendente, intransigente, in cui stile e linguaggio, senso e tensione artistica ed etica riempiono di senso il fare cinema. Hai prodotto due degli ultimi capolavori di De Oliveira e autori tra i più interessanti e premiati delle nuove generazioni: Kawase, Serra, Apichatpong Weerasethakul, Guerín… Questo progetto con Fabrizio Ferraro Gli indesiderati. Europa! è il tuo primo con un cineasta che è italiano ma al di fuori di ogni “prevedibilità” italiana e da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi