closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Liz Moore nel paradiso artificiale dell’intelligenza emotiva

Narrativa statunitense. «Il mondo invisibile»

La narrativa contemporanea ambientata anche soltanto pochi anni prima dell’avvento del web 2.0, negli anni ottanta e novanta del Novecento, rischia di usufruire a posteriori – soprattutto se la trama è imperniata su alcune caratteristiche del «vecchio mondo» (una maggiore lentezza e difficoltà delle ricerche scolastiche e accademiche, per esempio) – di una curiosa allure, che si direbbe guardare al romanzo storico: l’effetto è già stato sfruttato dagli algoritmi dei produttori di contenuti in streaming per accattivarsi quella parte di pubblico che si ritiene più sensibile alle nostalgie dell’«interregno» tecnologico. Nata nel 1983, la scrittrice americana Liz Moore appartiene –...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.