closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

L’Italia è piena di amianto

L'allarme. Oltre 44 mila i siti inquinati, 17 mila le vittime. Il picco delle malattie entro il 2020. L’Assemblea nazionale a Roma, il governo lavora a un Testo unico. Anci: «Finora tutti i piani sono rimasti inattuati»

Dentro la Fibronit, ex fabbrica di materiali per l'edilizia in amianto

Dentro la Fibronit, ex fabbrica di materiali per l'edilizia in amianto

Il problema della presenza di amianto in tante strutture ed edifici italiani è ancora lungi dall’essere risolto: ieri a Roma ha fatto il punto l’Assemblea nazionale sull’amianto, promossa dalla Commissione d’inchiesta sugli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Il presidente del consiglio, Matteo Renzi, in un messaggio inviato alla conferenza ha parlato di «una ferita ancora aperta», il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti ha quantificato in «44 mila i siti presenti in tutto il Paese», mentre l’Inail ha spiegato che «sono oltre 17 mila i beneficiari del Fondo vittime» apposito. «L’aggiornamento al novembre 2015 fa rilevare oltre 44 mila...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.