closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’Istituto storico italiano per il Medioevo è sotto sfratto

Il caso. Il comune di Roma ha mandato una ingiunzione per cacciare l'Isime, luogo culturale frequentato da moltissimi studiosi, che occupa i locali dell’Oratorio dei Filippini in Piazza dell’Orologio dal 1924. La sua biblioteca raccoglie 100mila volumi e 760 riviste italiane e straniere. Il Campidoglio sostiene di dover sistemare lì il suo archivio ma si temono fini commerciali

La biblioteca dell'Isime

La biblioteca dell'Isime

È a rischio una delle grandi istituzioni della cultura e della memoria italiane: l’Istituto storico italiano per il Medioevo (Isime), che occupa i locali dell’Oratorio dei Filippini in Piazza dell’Orologio, nel complesso di Palazzo Borromini, ha ricevuto l’ingiunzione di sfratto entro 90 giorni; diverrà esecutivo a febbraio. A inviarlo non è un privato, bensì il comune di Roma, che adduce la necessità di sistemare nelle sue sale l’Archivio storico capitolino, collocato nello stesso complesso, per il quale nel 2006 il comune aveva già restaurato sale al secondo e al terzo piano, rimaste a oggi inutilizzate. Legittimo il dubbio che vi...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi