closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’isola delle «sirene» nel mondo incantato della solidarietà femminile

Rotterdam 50. «Mayday», il film d'esordio di Karen Cinorre in concorso al Festival

Nel Paese delle meraviglie di Ana (Grace Van Patten) non ci sono bianconigli né cappellai ma un’isola rigogliosa e incontaminata, a eccezione dei detriti di una guerra che sembra non poter avere mai fine. Come la Dorothy del Mago di Oz è una tempesta a trasportare Ana nel mondo «altro» in cui è ambientato il film d’esordio di Karen Cinorre, Mayday, presentato in concorso a Rotterdam dopo il debutto al Sundance Film Festival. Avvilita nella sua tenuta da cameriera azzurro spento al catering di un matrimonio, aggredita anche fisicamente dal suo capo e incapace di difendersi, Ana passa oltre la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.