closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Lisistrata, quando le donne uscirono dai ranghi

Teatro classico. Pensata per i cittadini dell’imperfetta democrazia ateniese, la Lisistrata di Aristofane è forse, del teatro comico antico, il testo più vicino a noi ma anche più frainteso: nuova edizione nella Valla

Elisabetta Pozzi  in Lisistrata,Teatro greco di Siracusa, INDA, 2019, foto Maria Pia Ballarino

Elisabetta Pozzi in Lisistrata,Teatro greco di Siracusa, INDA, 2019, foto Maria Pia Ballarino

Fra le commedie dell’Aristofane tardo e in ispecie fra le cosiddette commedie delle donne, la pièce che mette in scena la paradossale, apparente rivoluzione di genere orchestrata da Lisistrata e da tutte le donne greche contro il predominio maschile, ormai autofagico e distruttivo, è la più famosa. La rivoluzione è paradossale perché tramata in sé di paradossi antropologici: radicata com’è nei fondamenti primitivi della società attica, in cui domina la rigida divisione fra la casa degli uomini – lo spazio pubblico della politica, della guerra e della scena – e la casa delle donne – la dimensione privata della famiglia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi