closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’Iraq si sta riprendendo Ramadi

Stato Islamico. Lanciata ieri la controffensiva: le truppe irachene entrano nel centro della città. L'Isis si prepara a perdere anche Fallujah, non prima di dividere sunniti da sciiti: ordinato agli islamisti di travestirsi da soldati iracheni e commettere atrocità

La battaglia per Ramadi

La battaglia per Ramadi

L’Iraq è alla disperata ricerca di normalità dopo 12 anni di invasioni straniere, attentati e settarismi interni. A regalare una finzione di unità prova Shaima Qassem Abdulrahman, 20enne di Kirkuk, città contesa dal Kurdistan di Barzani e il governo centrale di Baghdad. Nel weekend è stata eletta Miss Iraq, kermesse che mancava dai palcoscenici iracheni da 43 anni. Le 150 concorrenti arrivano da tutto il paese, Erbil, Baghdad, alcune rifugiate da Mosul dopo l’occupazione islamista: che Miss Iraq – dicono gli organizzatori – sia di buon auspicio per il futuro. Lontano dai lustrini, l’esercito lanciava la definitiva controffensiva su Ramadi,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.