closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’Iran tira dritto e impicca Reyhaneh

«Affronto alla giustizia». Vani gli appelli di Amnesty International per la revisione di un processo viziato. La donna era accusata per la morte del suo stupratore. La madre, nota attrice di teatro: «Mia figlia con la febbre ha ballato sulla forca». Malgrado Rohani, è emergenza diritti a Tehran

Reyhaneh Jabbari  durante il processo

Reyhaneh Jabbari durante il processo

Reyhaneh Jabbari è stata impiccata. A nulla sono valsi gli appelli di Amnesty International per una revisione del processo, che presenta vari vizi procedurali a cominciare dal licenziamento imposto all’avvocato di Reyhaneh. Mentre il boia si avvicinava, la giovane, 26 anni, colpevole di aver ucciso l’uomo che tentava di stuprarla, ha deciso di non dichiarare il falso. La famiglia dell’impiegato del ministero dell’Intelligence, Morteza Sarbandi, ucciso in circostanze di legittima difesa dalla ragazza nel 2009, chiedeva a Reyhaneh di negare che avesse subito un tentativo di stupro. E lei non lo ha fatto. «Mia figlia con la febbre ha ballato...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.