closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’Iran smentisce il dialogo con gli Usa. Ma solo in pubblico

Nucleare. Tehran insiste sulla revoca delle sanzioni varate da Donald Trump in vista dell'incontro della prossima settimana a Vienna sul rilancio dell'accordo sul suo programma nucleare.

Il ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif

Il ministro degli esteri iraniano Mohammad Javad Zarif

La Francia continua a premere sull’Iran. Il ministro degli esteri Jean-Yves Le Drian riferiva ieri di aver insistito con il suo omologo iraniano Mohammad Javad Zarif affinché Tehran non violi più l’accordo Jcpoa del 2015 e mostri un atteggiamento «costruttivo» durante i colloqui sul suo programma nucleare previsti la prossima settimana a Vienna. Solo in quel modo, ha spiegato, si potrà arrivare a un «accordo rapido». In Iran la vedono in modo diverso. La Repubblica islamica ricorda che è stato Donald Trump nel 2018 a stracciare il Jcpoa e a varare sanzioni economiche e politiche nei suoi confronti. E ribadisce...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi