closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

L’Iran popolare e segreto

Moscow Mule. Crimine, sesso, pestaggi e molto kitsch di sottofondo. Il critico e curatore Ehsan Khoshbakht ha assemblato brani di VHS illegali, immagini gracchianti con sottotitoli posticci e la sua voce off...

Crimine, sesso, pestaggi e molto kitsch di sottofondo. Il critico e curatore Ehsan Khoshbakht ha assemblato tranci di VHS illegali, immagini gracchianti con sottotitoli posticci e la sua voce off per il documentario “Filmfarsi” (2019). Un viaggio dal 1953 al 1979 nel cinema popolare, dimenticato e maltrattato già nelle intenzioni del critico Amir Houshang Kavousi che coniò nel ’53 il termine “filmfarsi”. Film fai da te affollati da gangsters di periferia e cantanti di cabaret, le donne sono sante o mignotte con un carattere combattivo in una città tentacolare. Lo sguardo è rivolto a Bollywood, al cinema egiziano, ai gangsters...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi