closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’Iran libero dall’embargo

Medio Oriente. Ieri a Vienna sospese le sanzioni contro Teheran. Ulteriore atto di distensione: scambio di prigionieri con gli Usa. Shell e Total volano subito nel paese che ora rifiorirà

A 37 anni dalla rivoluzione di Khomeini, l’Iran è entrato ieri in una nuova era: mentre scriviamo, le sanzioni economiche (che hanno punito l’economia di uno dei paesi leader del Medio Oriente) erano sul punto di essere definitivamente sospese. Teheran rientra nella comunità internazionale dalla porta aperta dall’accordo siglato il 14 luglio con il 5+1 sul programma nucleare. A preannunciare la fine dell’embargo era stato ieri mattina il ministro degli Esteri iraniano Zarif, arrivato a Vienna per incontrare l’Alto rappresentante Ue agli affari esteri Mogherini, il segretario di Stato Usa Kerry e il capo dell’Iaea (l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica)...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.