closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

L’ipocrisia dell’ascensore sociale

In classe / 4. Malgrado la crisi, in Francia il budget per la scuola resta il principale capitolo di spesa pubblica. Eppure le aule fanno i conti con le discriminazioni e la tendenza in crescita dell’abbandono degli studi

Foto Reuters

Foto Reuters

In Francia ci sono 66 milioni di specialisti della scuola, tanti quanto gli abitanti del paese. Essendo uno dei paesi europei che fanno più figli, tutti hanno in un modo o nell’altro a che fare con la scuola. Intanto, c’è il peso della storia: è la scuola pubblica, laica, repubblicana e gratuita (in Francia anche i libri sono gratis fino alla fine del liceo) che ha costruito la Francia, il maestro della terza repubblica, hussard de la République delle leggi di Jules Ferry, è una figura che permane nella mitologia nazionale. Ancora oggi, malgrado la crisi, il budget per la...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.