closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

L’integralismo è un calcio di pallone proibito

OSCAR. Nella categoria per il miglior film straniero c'è anche Timbuktu di Sissako, radiografia in profondità degli jihadisti

Sissako è nato in Mauritania a Kiffa, nel 1961), è cresciuto in Mali e ha studiato al Vgik di Mosca dove è arrivato quando la Russia era ancora Unione sovietica a ventuno anni. Gli unici film che aveva visto fino a quel momento, o di cui almeno conservava un ricordo erano la serie di Trinità con Bud Spencer e Terence Hill, Il monello di Chaplin e I Sette gladiatori. Non male come inizio. Poi da Mosca Sissako arriva a Parigi, dove vive tuttora, e inizia a girare film, rivelando dall'esordio, coi cortometraggi fino al primo lungometraggio, nel ’97, La vie...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.