closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

L’insostenibile ministra Lorenzin

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin (Pdl)

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin (Pdl)

Nella relazione annuale presentata al parlamento sull'Ivg (interruzione volontaria della gravidanza) c'è qualcosa di inesplicato. Non convince affatto la lettura che ne offre la ministra Lorenzin. Cosa vuol dire che c'è «congruità» tra l'aumento del numero degli obiettori di coscienza e la riduzione del numero degli aborti? La diminuzione del numero dei medici disposti a praticare l'interruzione della gravidanza è una causa importante non della loro diminuzione assoluta ma della loro diminuzione relativa presso i servizi pubblici. Cosa vuol dire che il tasso di abortività (numero delle Ivg per 1000 donne in età feconda tra 15-49 anni), è diminuito dell’1.8%...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi