closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Lingue geniali e grammatiche felici

SCAFFALE. L'esordio di Andrea Marcolongo, "La lingua geniale. Nove ragioni per amare il greco", edito da Laterza

[caption id="attachment_249340" align="alignleft" width="508"] Carmen García Gordillo[/caption] La lingua geniale. Nove ragioni per amare il greco (Laterza, pp. 172, euro 15) è il libro d’esordio di Andrea Marcolongo, che proprio al greco deve la beffa di essere donna con un nome che nella sua lingua del cuore significa semplicemente «uomo». Questa lingua antica per la giovane scrittrice è davvero un oggetto d’amore e il testo è un ibrido rarissimo tra una grammatica e un’auto-fiction. Cosa si può immaginare, in effetti, di meno personale di un manuale di lingua greca? E quanti saggi di linguistica hanno proprio l’aggettivo «generale» nel titolo,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi