closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

L’inghiottitoio di Messina: 300 milioni per nulla

Ponte sullo Stretto, storia e cifre. È la Corte dei Conti a fare le pulci ai soldi spesi. Gare e progetti, fotocopie e buoni pasto, il bilancio della società, nata per la megaopera, liquidata nel 2013

Ci ha lavorato, dal 1981, una società costituita appositamente, la Stretto di Messina Spa, che ha speso trecento milioni di euro, ha indetto gare e progettazioni senza di fatto smuovere mai nemmeno un mattone, ed è stata messa in liquidazione nel 2013. A fare le pulci ai soldi spesi dalla Stretto di Messina ci ha pensato la Corte dei Conti nel 2009. Il risultato è di 128 milioni di euro fino al 2005. Per cosa? «I costi appaiono essere stati sostenuti dalla s.p.a. per le finalità assegnate istituzionalmente dalla legge e per le esigenze operative di funzionamento». In soldoni, scrive...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.