closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’infanzia assoluta di Wahab

NARRATIVE. Finalmente tradotto il primo romanzo dello scrittore e drammaturgo libanese Wajdi Mouawad, «Il volto ritrovato»

fotogramma tratto da

fotogramma tratto da "Incendies", di Denis Villeneuve

La guerra, la violenza, l’esilio, la ricerca di un’identità: questi i temi che tornano, rideclinati ogni volta in modi assai diversi, nelle opere – romanzi e drammaturgie teatrali - del libanese, e canadese d’adozione, Wajdi Mouawad. Il folgorante Anima, del 2011, era una straordinaria esplorazione della bestialità umana, fatta in gran parte da voci di animali che nulla avevano di «bestiale», appartenendo all’infinito divenire della natura, e la vicenda si svolgeva dal Canada indietro fino alle radici del male che allignavano nell’anima del protagonista da sempre, fin dalla sua infanzia libanese; lo stesso viaggio a ritroso messo in scena nell’opera...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.