closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

L’India di Modi è al collasso. E complica il piano Covax

Pandemia. Nelle ultime 24 ore 273.810 nuovi casi, 1619 morti. Mancano i posti letto e gli ospedali hanno finito le bombole d’ossigeno. Bloccata l’esportazione dei vaccini

Fila per i tamponi in India

Fila per i tamponi in India

A metà marzo il ministro della sanità Harsh Vardhan cantava vittoria certificando che l’India fosse ormai praticamente fuori dal tunnel della pandemia. I dati aggregati del mese di febbraio erano incoraggianti: 11.000 nuovi casi di Covid19 al giorno, le morti mai sopra quota cento. Su una popolazione di 1,3 miliardi di persone, arrotondati per difetto, parlare di «miracolo» non sembrava affrettato. NELLE ULTIME 24 ORE, secondo il ministero della sanità indiano: 273.810 nuovi casi, 1619 morti. Ma in un Paese dove l’approssimazione dei dati è la regola tanto in economia quanto nella demografia, la vera misura del disastro in corso...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi