closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Lido 2018 l’oriente dimenticato

Venezia 75. «Zan» di Shin'ya Tsukamoto è l'unico titolo presente in concorso

"Shadow"

Se l’edizione di quest’anno della Biennale è gremita di nomi e di opere di indubbio prestigio e più che mai attese, altrettanto non si può certo dire della pattuglia estremo orientale presente al Lido. Fatta eccezione per l’ultima fatica di Shin’ya Tsukamoto infatti, ben poche sono le opere presentate provenienti dall’est e dal sud-est asiatico, lontani sembrano i tempi quando dietro al timone della manifestazione veneziana c’era Marco Muller. Nelle sezioni collaterali e in quella dedicata ai classici ci sarà comunque più di un’occasione per sondare il polso di certo cinema asiatico contemporaneo e riscoprire e rivisitare quello già conosciuto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.