closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Non assegnato

L’«ideologia» nei Quaderni dal carcere

È cominciata ieri e prosegue fino al 10 settembre in Sardegna la scuola internazionale di studi gramsciani «Ghilarza Summer School (GSS) 2016». L’iniziativa è promossa e organizzata dall’Associazione Casa Museo Antonio Gramsci di Ghilarza, in collaborazione con la Fondazione IstitutoGramsci (Roma), con la International Gramsci Society (IGS) e il Laboratorio di Studi internazionali gramsciani dell’Università di Cagliari.
Il tema prescelto per questa seconda edizione è «L’estensione dell’ideologia: folclore, religione, senso comune, buon senso, filosofia». L’oggetto del corso sarà la ricostruzione dell’originale ripensamento che la nozione di ideologia conosce nei Quaderni del carcere di Antonio Gramsci. Il corpo docente della GSS 2016 è formato da: Joseph A. Buttigieg (University of Notre Dame, Indiana/Usa), Giuseppe Cospito (Università di Pavia), Romain Descendre (ENS, Lyon), Gianni Francioni (Università di Pavia), Fabio Frosini (Università di Urbino), Francesca Izzo (Università di Napoli “L’Orientale”), Anne Showstack Sassoon (Birkbeck, University of London), André Tosel (Université de Nice Sophia Antipolis), Jean-Claude Zancarini (ENS, Lyon), Cosimo Zene (SOAS, University of London). Fanno inoltre parte del comitato scientifico i professori Gianni Fresu (Universidade Federal de Uberlândia, Minas Gerais/ Brasil, e Associazione «Casa Museo Antonio Gramsci», Ghilarza), Dora Kanoussi (Benemérita Universidad Autónoma de Puebla, México), Fiamma Lussana (Università di Sassari), Mauro Pala (Università di Cagliari), Giancarlo Schirru (Università di Cassino), Peter D. Thomas (Brunel University, London), Giuseppe Vacca (Fondazione Istituto Gramsci, Roma).