closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’identità politica di «uno nessuno e centomila»

Saggi. «Persona. Soggettività nel linguaggio e semiotica dell’enunciazione» di Claudio Paolucci, per Bompiani

Installazione di Graham Caldwell

Installazione di Graham Caldwell

C’è ancora un «soggetto» pensabile prima delle posizioni che lo costituiscono nel mondo? L’affermazione di Foucault che «il nostro io è differenza di maschere» era l’amara constatazione che siamo tutti ipocriti e bugiardi o il tentativo di chiarire che solo l’altro, alla fine, riconoscerà chi siamo, confrontando le parti impersonate nel tempo? IL LIBRO di Claudio Paolucci Persona. Soggettività nel linguaggio e semiotica dell’enunciazione (Bompiani, collana Campo aperto, pp. 400, euro 25) tratta il problema politico degli uno, nessuno e centomila non a partire dalla visione di un individuo, ma proprio attraverso le maschere, i «delegati» e «mediatori» che prendono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi