closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’identità indomabile

Saggi. Un libro di Donatella Lanzarotta, uscito per ombre corte, sulle Drag Queen e sul loro divenire un soggetto / oggetto artistico

Conchita Wurst

Conchita Wurst

Da ultima è arrivata Conchita Wurst, perfetta raffigurazione dello scarto possibile tra forma e destino biologico nella rappresentazione dei corpi. Scarto che rende ogni singolo essere umano, comunque sessuato, un universo unico e impossibile da ingabbiare in categorie ispirate a una supposta «natura». La Drag Queen austriaca ha vinto l’Eurofestival, scatenando i reazionari populisti dell’Est antieuropeo e i rigurgiti nazionalisti («È la fine dell’Europa. Loro non hanno più uomini e donne, hanno ’questo’»). Artista, prima di ogni altra cosa, e poi en travesti, affascinante per il mistero che il suo corpo è capace di raccontare nello spazio sospeso tra essere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi