closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Libri come oracoli impertinenti

Abbecedario resistente. Tra le mura domestiche, una volta al giorno, è consigliato leggere pagine di volumi presi a caso dalla libreria,

Lettera L. Tra le mura domestiche, una volta al giorno, è consigliato leggere pagine di libri presi a caso dalla libreria, sorta di oracolo impertinente, soggetto a personale interpretazione. Comunicare così tra familiari: Une femme est une femme, Jean-Luc Godard, 1961. Resta con me - (Elisabeth Strout, Fazi editore) Quando finisce l’inverno (Guadalupe Nettel, Einaudi) Il mio cuore è una piuma di struzzo - (Teresa Buongiorno, Salani) La notte ha la mia voce - (Alessandra Sarchi, Einaudi) Nessuno torna indietro - (Alba de Céspedes, Mondadori) Le mie condoglianze - (Dulce Maria Cardoso, Voland) La bellezza delle cose fragili (Taiye Selasi,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi