closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Rubriche

Liberismo e diseguaglianze

Nuova finanza pubblica. Un paese sotto tutela economica e politica, prima ancora di uscire formalmente dalla crisi già annuncia le proprie ricette su come ripartire aderendo alle peggiori logiche di mercato. Si decide nuovamente di puntare sulle imprese e sui più ricchi, riducendogli il loro carico fiscale

Dal testo dell’economista francese Thomas Piketty (Le capital au XXIe siècle) a quello più recente dell’indiano Sharit K. Bhowmik (The state of labor. The global financial crisis), diversi libri negli ultimi anni hanno considerato le disuguaglianze affermatesi con il neoliberismo la principale causa della crisi. L’argomento scatena spesso precisazioni e polemiche, ma se può essere per certi versi controverso considerare le diseguaglianze la principale causa dell’attuale crisi, non si può negare che con quest’ultima le diseguaglianze aumentino. Eppure passando dal dibattito accademico-scientifico alla prassi politico-economica ciò che si va riaffermando ha un carattere ben più perentorio e unilaterale. In Grecia,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.