closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Libero dopo 39 anni nel braccio della morte

Ohio. L’afroamericano Jackson è innocente, la sua è stata la più lunga detenzione della storia del sistema giudiziario Usa

 Ricky Jackson finalmente libero

Ricky Jackson finalmente libero

Per una volta si può finalmente parlare e scrivere di pena capitale senza l’angoscia di dover raccontare l’ultima camminata dell’ennesimo dead man walking di turno. Si tratta della vicenda dell’afroamericano Ricky Jackson che, condannato all'età di appena 18 anni, vide la sua vita precipitare in un buco di cemento e acciaio di un metro e mezzo per tre, nell'abisso senza ritorno del braccio della morte dell'Ohio. Difeso da uno dei soliti avvocati d'ufficio e giudicato in maniera sbrigativa nell’ennesimo «processo farsa» che tocca immancabilmente a minoranze, poveracci e diseredati d'ogni sorta, Jackson finì negli ingranaggi del braccio della morte grazie...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.