closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Libano, profugo palestinese si dà fuoco contro i tagli dell’Unrwa

Unrwa. I Paesi donatori dimenticano l'agenzia dell'Onu che assiste i rifugiati palestinesi, ora costretta a tagliare il budget della sanità. I profughi devono pagare parte delle spese mediche e non possono permetterselo.

Beirut. Profughi protestano contro i tagli alla sanità decisi dall'Unrwa

Beirut. Profughi protestano contro i tagli alla sanità decisi dall'Unrwa

Il profugo palestinese Omar Khudeir, 23 anni, ha seguito Mohammed Bouazizi, il giovane tunisino che, contro gli abusi delle autorità, a fine 2010 si diede fuoco innescando la primavera dei Gelsomini. Martedì scorso, nel campo per rifugiati di Burj el Shemali (Tiro), in Libano, Omar, talassemico, si è trasformato in una torcia umana per protestare contro i tagli alla spesa sanitaria decisi dall'Unrwa, l'agenzia dell'Onu che assiste i profughi palestinesi. Un gesto estremo che ha generato immediate manifestazioni palestinesi di protesta, dalla Cisgiordania alla Siria, dal Libano a Gaza. Tra i rifugiati si è diffuso il sospetto di una "congiura"...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.