closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Libano, nelle urne il declino di Saad Hariri

Beirut. Hariri contestato anche dai sunniti, per riconfermarsi premier, dovrà ricercare un nuovo accordo con Hezbollah e i suoi alleati che oggi potrebbero riconquistare la maggioranza del parlamento. Sullo sfondo ci sono i profughi palestinesi e siriani e una nuova possibile guerra tra Israele e movimento sciita

Supporter adoranti dell’attuale primo ministro libanese  Saad Hariri durante  un suo comizio a Beirut

Supporter adoranti dell’attuale primo ministro libanese Saad Hariri durante un suo comizio a Beirut

Intervistato da un giornale internazionale, Yusef Sanjar, ha ‎raccontato che l'ultima volta che si è votato per il rinnovo ‎del Parlamento libanese, quasi dieci anni fa, era tornato a ‎casa da Riyadh grazie a un biglietto aereo pagato dalla sua ‎azienda, il colosso delle costruzioni Saudi Oger ‎Construction Company, di proprietà degli Hariri, la famiglia ‎libanese sunnita più potente e stretta alleata dei sauditi. E a ‎Sidone, la sua città, fece campagna a favore di Saad Hariri, ‎che aveva preso il posto del padre Rafiq (assassinato nel ‎‎2005). La Saudi Oger ora è a pezzi, crollata sotto i colpi del...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.