closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

L’Europa si accorge che l’aria fa schifo

Ambiente. Il Parlamento europeo ha chiesto alla Commissione Ue norme severe anti inquinamento. Decisiva l’alleanza tra Socialisti & Dem, Verdi, Gue e Liberali

I tassi di inquinamento dell’aria non sono migliorati granché in Europa negli ultimi 20 anni. Questa non è una novità. La novità è che se n’è accorto il Parlamento europeo: la scorsa settimana, con un’inedita maggioranza tra Socialisti & democratici-Verdi-Gue-Liberali, la plenaria ha votato un report che richiede alla Commissione Ue di rendere le normative sulla qualità dell’aria più stringenti e allineate alle raccomandazioni dell’Oms (Organizzazione mondiale della sanità), i controlli più severi, la lista degli inquinanti più esaustiva. Contro hanno votato gli «euroscettici», l’estrema destra e una parte dei popolari, che per il resto sono astenuti. IN QUASI TUTTI...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.