closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lettere

Test per medicina e bonus maturità

Mi astengo dal cominciare questa e-mail con i soliti termini onorifici, perché chi non sa dare rispetto, non merita di riceverne.

L’istruzione quest’anno sembra aver fatto un rocambolesco volo nel mondo del fantasy, a partire dalle misteriose decisioni di Francesco Profumo, che addirittura pensava di poter piazzare il test di medicina a luglio, pochissimi giorni dopo la maturità. Come se non bastasse la maturità aveva anche un peso importante ed io, come migliaia e migliaia di altri studenti italiani, mi sono fatta in quattro per poter prendere un voto alto.

Il decreto di Profumo, profumava appunto di idiozia e mera follia. Così ha preso il suo posto lei, la signora Maria Chiara Carrozza, in cui tutti noi studenti avevamo riposto le nostre speranze. Il test è stato spostato a settembre e la cosa ci andava bene. Però il bonus maturità non è stato annullato, anche se rivisto. Fino al 9 settembre e durante lo svolgimento della prova, eravamo tutti convinti che avremmo usufruito del bonus maturità. Premetto che trovo ingiusta l’introduzione del bonus, ma non è possibile emanare un Decreto Legge durante lo svolgimento della prova stessa! Quindi dalle decisioni esuberanti di Profumo siamo sfociati nelle sue decisioni illegali e, non vorrei dirlo ma devo, un po’ mafiose.

Le cose si potevano cambiare in bene già a giugno, era sufficiente abolire il bonus e fare in modo che la tipologia delle domande del test rimanesse invariata. Adesso noi che al bonus avevamo diritto, lo pretendiamo e lo pretendiamo perché eravamo convinti di averlo anche durante lo svolgimento stesso della prova.

Io, in ogni caso, vorrei evidenziare tutte le buffonate dell’anno:

1. TIPOLOGIA DEI QUESITI TOTALMENTE DIVERSA DA QUELLI SOMMINISTRATI NELLE PROVE DEGLI ANNI PRECEDENTI;

2. ESSENDO CAMBIATA LA TIPOLOGIA DELLE DOMANDE, NOI STUDENTI NON AVEVAMO NULLA CON CUI ESERCITARCI;

3. IL SIMULATORE NON ERA SUFFICIENTE ALLA PREPARAZIONE, IN QUANTO LE DOMANDE ERANO SEMPRE LE STESSE;

4. NON ERAVAMO ABITUATI ALLA NUOVA TIPOLOGIA DELLE DOMANDE DI LOGICA, MI SCUSI MA SE CI TENGO A PASSARE DEVO AVERE ANCHE I MEZZI PER PASSARE;

5. I QUESITI VENGONO FATTI CON LA CAMBRIDGE, VORREI RICORDARLE CHE NOI NON SEGUIAMO UN PROGRAMMA LICEALE INGLESE E CHE NOI AVEVAMO COMPRATO GIA’ I LIBRI ALPHATEST, CHE, NON A CAUSA DEGLI EDITORI MA VOSTRA, NON SONO STATI SUFFICIENTI PER LA PREPARAZIONE AI TEST;

6. IL BONUS MATURITA’ NON DOVEVA ESSERE INTRODOTTO, IL TEST DOVEVA RESTARE INVARIATO E CIOE’ DOVEVA MANTENERSI SULLE 80 DOMANDE IN 2 ORE, PERCHE’ NOI DI QUEST’ANNATA NON SIAMO PIU’ STUPIDI, AVEVAMO DIRITTO A PREPARARCI NORMALMENTE COME SI SONO PREPARATI TUTTI GLI STUDENTI DELLE ANNATE PRECEDENTI;

Grazie per le ennesime carognate,

una studentessa davvero indignata.

I commenti sono chiusi.