closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lettere

Solidali con il PdCI

L’esclusione della rappresentanza politica del PdCI nella Lista Tsipras è un atto politico grave e ingiustificabile, che va al di là di una normale discussione su questa o quella candidatura, o di fattori meramente elettoralistici che in qualche misura sono fisiologici in tutte le competizioni elettorali, tanto più nell’ambito di liste plurali. Questa drastica e totale esclusione di tutti i candidati di una forza politica, pur piccola, che fin dall’inizio ha partecipato con lealtà e spirito costruttivo a questo processo unitario a sinistra, assume un significato politico più generale, di metodo e di sostanza, e solleva pesanti e legittimi interrogativi: perché?

Tale esclusione, in ogni caso, indebolisce, all’interno della Lista, la componente che con maggiore determinazione si batte contro la politica liberista e militarista dell’Unione europea, che sta portando oggi al pericolo di guerra nel cuore dell’Europa. Siamo solidali con chi ha subito tale discriminazione.
Primi firmatari:

Angelo D’Orsi, Domenico Losurdo, Luciano Canfora, Domenico Gallo, Piergiovanni Alleva, Michele Giorgio, Manlio Dinucci, Antonio Mazzeo, Giampaolo Patta, Carla Nespolo, Bruno Steri, Luigi Vinci, Paolo Ciofi, Wasim Dahmash, Giovanni Barozzino.

Adesioni: solidaliconilpdci@gmail.com

  • O. Raspanti

    Per carità, neanch’io ho capito l’esclusione del PdCi i cui militanti sono sempre presenti nelle battaglie sociali, politche es ambientali.
    Malgrado le mie riserve su questo partito…