closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lettere

MaBasta, crowdfunding anti-bulli

Cara redazione, non chiamarci sfacciati, anzi sì, perché per raggiungere il nostro obiettivo un po’ di sfacciataggine non guasta e il tuo aiuto è molto importante per noi.

Siamo gli alunni della classe 1°A dell’istituto “Galilei-Costa” di Lecce, quelli che hanno ideato e che portano avanti “Mabasta”, il movimento anti bullismo animato da studenti adolescenti (www.mabasta.org). Da qualche giorno è partita una piccola raccolta fondi (crowdfunding) a nostro favore che ci sarà utile per:

Avviare la formazione on line per quelli che saranno i “Bulliziotti”, studenti più grandi e rispettati, che in ogni scuola d’Italia fungeranno da responsabili a cui vittime e spettatori potranno rivolgersi in caso di bullismo e cyberbullismo;

Mettere in tutte le scuole le “Bullibox”, che sono delle urne per accogliere segnalazioni, anche in anonimato;

Creare un Centro di Ascolto Digitale che opererà in rete (sul web e attraverso i social network più comuni) e a cui tutti potranno rivolgersi;

Aumentare in tutta Italia le “Classi Debullizzate”.

Abbiamo bisogno del tuo piccolo (ma grande) contributo!

La campagna di raccolta fondi si chiama “MaBastano 5 euro” in quanto si può partecipare a partire da 5 euro.

Appena raggiungiamo l’obiettivo di 2.500 euro la società Fastweb raddoppierà l’importo contribuendo con altri 2.500, per un totale di 5.000 euro.

Si può partecipare attraverso la piattaforma di crowdfunding Eppela all’indirizzo www.eppela.com/mabasta o con un bonifico all’Iban: IT58B0844516000000000955703 (intestato ad Arianoa).

In questo ultimo caso, per emettere la relativa ricevuta/fattura, ci occorrerà conoscere nome e cognome, indirizzo fisico, codice fiscale.

Scusateci per questa intrusione, ma ci crediamo così tanto in un importante cambiamento, che può (e deve) partire e avvenire dal basso! Un grande grazie in anticipo e buona vita!