closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lettere

L’immagine giusta

Caro manifesto,

in Europa ci sono mezzo milione di morti premature l’anno causate dall’inquinamento. Lo dice l’Agenzia Europea dell’Ambiente nel rapporto pubblicato ieri e ne dà notizia anche il manifesto.

Secondo me la foto scelta nell’edizione in edicola per commentare la notizia doveva essere una foto relativo al traffico delle auto. Infatti, usare una mamma che trasporta suo figlio in bicicletta nel traffico indossando una mascherina azzurra secondo me è un errore, per almeno tre motivi.

Il primo errore riguarda il piano tecnico-scientifico. Numerosi studi dimostrano che chi usa la bici riduce a un quinto la probabilità di morte prematura legata a cause ambientali rispetto a chi non la usa.

Le ragioni sono piuttosto ovvie a chi utilizza la bici ma meno evidenti a chi passa molte ore chiuso dentro un automobile.

Il secondo errore riguarda il piano della comunicazione. Non v’è dubbio che la combinazione foto+titolo rafforza il luogo comune (falso, vedi sopra) secondo cui andare in bicicletta farebbe male alla salute a causa dell’inquinamento.

Il risultato è che immagine + titolo disincentivano una delle principali buone pratiche per il miglioramento della qualità dell’aria: usare la bicicletta.

Il terzo errore riguarda il piano politico.

Sono certo che fra i lettori de il manifesto se ne trovano molti che sarebbero ben disposti a disfarsi dell’automobile per cominciare ad usare la bicicletta, contribuendo a migliorare la qualità dell’aria in città: sono magari in attesa di una buona scusa per farlo.

Disincentivarli è un errore. Un caro saluto

Sandro Calmanti è presidente dell’associazione Salvaiciclisti, Roma