closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lettere

I comunisti al bando a Dalmine

Caro Manifesto, a Dalmine – importante nella nostra storia, la Federazione del Pci di Bergamo con Eliseo Milani e molti operai della fabbrica aderirono in massa al manifesto (ndr) -, città della bergamasca dove è presente la più grande fabbrica del territorio e con un forte tradizione antifascista, la giunta leghista e di centrodestra ha approvato una mozione nella quale vieta a chi si rifà al comunismo di accedere agli spazi pubblici, equiparando questo nobile ideale al fascismo e al nazismo.

Ne sta parlando non solo la stampa locale ma anche quella nazionale. Lunedì in contemporanea con la discussione in Consiglio Comunale c’è stato un primo partecipato presidio organizzato da Rifondazione Comunista. Sabato ce ne sarà un altro unitario organizzato dall’Anpi.