Come sapete il Coordinamento per la Democrazia Costituzionale ha lanciato una raccolta di firme per proporre una Legge costituzionale di iniziativa popolare (allegata) per contrastare il disegno di Autonomia differenziata, rilanciato dal Governo Meloni, il quale conferma le intollerabili diseguaglianze, accresciute progressivamente nel tempo e aggravate oggi dalla crisi conseguente alla guerra in Ucraina, nel godimento di diritti fondamentali come la salute, l’istruzione, la mobilità, il lavoro. Si è segnalata da più parti la necessità di rafforzare il ruolo dello Stato a tutela dell’eguaglianza e dei diritti, con la formulazione e implementazione di politiche pubbliche forti finalizzate a ridurre i divari territoriali e consolidare l’unità del paese.

La scelta di lanciare una raccolta di firme a sostegno della proposta si giustifica per il fatto che una recente modifica del Regolamento del Senato della Repubblica assicura che una Proposta di legge di iniziativa popolare, sostenuta da almeno 50.000 firme come la Costituzione prevede, giunga alla discussione in aula.

La raccolta di firme, iniziata l’11 novembre scorso, ha riscontrato un incoraggiante adesione ma ora dobbiamo rilanciare l’impegno di tutti noi per arrivare al risultato necessario. E’ molto importante che sindacati scuola come Flcgil, Uil scuola, Gilda siano al nostro fianco per sostenere la raccolta delle firme. Altre associazioni si stanno muovendo e questo ci incoraggia ma noi possiamo e dobbiamo fare ancora molto.

Per questo chiediamo a tutti un impegno particolare per firmare e fare firmare promuovendo la nostra iniziativa e rinnovando l’invio ai vostri contatti delle informazioni per sostenere la raccolta.

Il Coordinamento per Democrazia Costituzionale organizza la raccolta di firme a sostegno della Proposta di legge con due modalità:

  • firma on-line attraverso una Piattaforma che consentirà la firma attraverso lo SPID (per firmare si può andare al sito del CDC  oppure direttamente a questo link)
  • firma nelle modalità tradizionali su moduli cartacei, organizzata dai nostri Comitati nei vari territori.

La raccolta di firme on-line ha un costo importante che sarà sostenuto dai promotori, ma è fondamentale un vostro contributo per consentire la prosecuzione della raccolta. (Allegato)

E’ un impegno difficile, ma assolutamente possibile, se riusciremo a mobilitare l’interesse delle tante persone che hanno cura della unità della Nazione e della lotta alle diseguaglianze.

Per questo abbiamo bisogno della vostra firma, della vostra partecipazione e del vostro aiuto.


* Presidente del Coordinamento per la Democrazia Costituzionale