closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lettere

Appello urgente per i campi profughi palestinesi in Libano

Non bastava al popolo palestinese l’immensa sofferenza dovuta   all’occupazione israeliana, la tragica diaspora e tutte le sue conseguenze. Ultimamente s’è aggiunto anche il dramma della pandemia Covid-19.

Oggi il dramma maggiore è vissuto nei campi profughi palestinesi in Libano. Il Libano, è sotto gli occhi di tutti, vive una grave e profonda crisi economica e politica e la stessa crisi i profughi palestinesi la vivono doppiamente. Alle difficoltà della diaspora (è vietato lo svolgimento di  72 professioni ai profughi palestinesi per legge dello stato libanese) si somma  ora la diffusione spaventosa  della pandemia Covid-19 nei campi profughi. Gli ospedali strapieni non rispondono più alle pressanti esigenze della popolazione, nemmeno per la basilare e minima assistenza.

La Comunità Palestinese di Roma e del Lazio, lancia un appello urgente, chiedendo a tutte le donne, gli uomini liberi, coscienti e  a tutta la società civile:  le Associazioni e Comitati di Solidarietà, particolarmente alle amiche e agli amici della giusta causa palestinese di compiere un ulteriore gesto di solidarietà e di generosità, mirante a dare un aiuto, alleviando le drammatiche conseguenze della pandemia, attraverso le donazioni economiche per l’acquisto sul posto di 5 apparecchi ventilatori, le bombole ossigeno ed altro materiali necessario, effettuando i loro versamenti sul C/C intestato all’Associazione Amici della Mezza Luna Rossa Palestinese:

IBAN: IT69 D076 0103 2000 0006 2237 201

Causale versamento: SOS COVID-19 CAMPI PROFUGHI PALESTINESI – LIBANO

 

Chi salva una vita, salva l’intera umanità.