closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Lettera di un poliziotto: il coraggio di ammettere gli errori

Sono giorni, questi, in cui le parole sono macinate senza sosta, passate al setaccio in alcuni casi in altri rigurgitate ed amplificate dai media, a volte trasformate nell’essenza, mistificate nella sostanza, devastate nell’etimologia. Così, nella deformazione di una quotidianità che non conosce umana pietà e disdegna la coerenza morale, chiedere scusa è diventato il segno assoluto di una debolezza dell’animo e dell’essere uomo. Ma io sono un uomo, un cittadino, un padre, un poliziotto, un sindacalista. Sono una persona che non vive tra la porta dell’inferno e il fiume Acheronte, in quel lembo di anti inferno di dantesca memoria in...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.