closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

L’etica delle relazioni di Carol Gilligam

Saggi. «Le virtù della resistenza» della studiosa statunitense Carol Gilligan per Moretti&Vitali. Un testo che tesse una fitta trama multidisciplinare per svelare la genesi femminista di una teoria radicale della resistenza al potere

"Berkelei, Napoli" di Vincenzo Gaetaniello, 1977

È il 2009 quando Carol Gilligan, psicologa e ricercatrice statunitense nota grazie al suo fortunato libro del 1982, In a different voice (Con voce di donna), decide di riprendere alcuni temi ricorrenti della sua ricerca: anzitutto proseguire il lavoro cominciato più di vent’anni fa intorno all’etica femminista della cura. A riguardo, l’arcipelago di idee è piuttosto complesso: la voce, l’ascolto e il riconoscersi già e sempre in relazione, non l’hanno mai abbandonata e vanno a comporre il libro pubblicato nel 2011, Joining the resistance (Polity Press) appena tradotto in Italia da Marta Alberti e Silvia Zanolla con il titolo La...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi